Calamari al forno con patate e cipolle

Calamari al forno con patate e cipolle

I calamari al forno con patate e cipolle sono una ricetta leggera e salutare. I calamari sono un alimento con pochissime calorie (68 per 100 gr), contengono un alto tasso di proteine, di sali minerali come iodio, fosforo e sodio e sono anche ricchi di vitamina B6, B12 e Omega 3, importanti alleati contro le malattie cardiovascolari.
Le patate e le cipolle completano il piatto non solo sotto il profilo del gusto ma anche sotto quello nutrizionale fornendo diversi elementi benefici per la nostra salute.
La cottura in forno preserva i sapori e le proprietà nutritive degli ingredienti dando vita ad una pietanza semplice e veloce da preparare, ottima e salutare da gustare. Questa ricetta è gentilmente offerta da Claudio – del blog di cucina La Cucina di Claudio

Tempo di preparazione: 50 min
Cottura: 35/40 minuti
Ingredienti: 4 persone
Difficoltà: semplicesemplice

Ingredienti

  • 500 gr di calamari puliti
  • 3 patate
  • 1 cipolla di Tropea
  • 2 spicchi d’aglio
  • Pangrattato qb
  • Olio extravergine

Togliere il mantello alle teste dei calamari e dividerle dai tentacoli. Tagliare le teste ad anelli di circa mezzo centimetro di spessore e il mantello ed i tentacoli a metà. Metterli in una teglia, ungerei con un filo d’olio, versare un po’ di pangrattato ed amalgamare in modo che il pangrattato aderisca ai pezzi di calamaro. Mettere le patate con tutta la buccia nel microonde per tre, quattro minuti alla massima potenza (in alternativa metterle in acqua bollente per cinque minuti abbondanti) farle raffreddare, sbucciarle, tagliarle a dadini. Tagliare la cipolla a fette piuttosto spesse. Coprire con le patate e le cipolle i calamari disposti nella teglia, aggiungere gli spicchi d’aglio. Regolare di sale e ricoprire il tutto con il pangrattato ed un filo d’olio

procedimento 2

Mettere la teglia in forno a 180 gradi per 30 minuti circa, porzionare e servire.

Questa ricetta è gentilmente offerta da Claudio – del blog di cucina La Cucina di Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *